email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2021

Albin Kurti • Primo ministro di Kosovo

"Il costante successo del cinema del Kosovo ci ha convinto a raddoppiare il budget per il fondo cinematografico"

di Ana Stanic

CANNES 2021: Il successo senza precedenti che il Kosovo sta riscuotendo ha il suo culmine sulla Croisette, con un cortometraggio in concorso per la Palma d'Oro e un lungometraggio alla Quinzaine

rivedi
mp4 (1280x720) 5:30

Copia ed incolla il codice nel tuo html per inserire il video, e non dimenticare di citare Cineuropa:

(In inglese)

Il successo senza precedenti che il Kosovo sta riscuotendo nel panorama cinematografico degli ultimi mesi ha il suo culmine al 74mo Festival di Cannes. Dopo che un film kosovaro ha trionfato al Sundance Film Festival (Hive [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Blerta Basholli
scheda film
]
di Blerta Basholli ha vinto il Gran Premio della Giuria, il Premio della Regia e il Premio del Pubblico del concorso World Cinema Dramatic) e un altro è stato premiato all'IFFR (Looking for Venera [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Norika Sefa
scheda film
]
di Norika Sefa ha vinto il Premio Speciale della Giuria), un cortometraggio, Pa vend (Displaced) di Samir Karahoda, ha concorso per la Palma d'Oro, e un lungometraggio, The Hill Where Lionesses Roar [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Luana Bajrami
scheda film
]
di Luàna Bajrami, è stato selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs.

Il primo ministro del paese, Albin Kurti, ci ha incontrato sulla Croisette per parlare di questo colpo fortunato, della sua opinione sull'uguaglianza di genere e del suo approccio alla cultura e al suo ruolo all'interno della società e della politica.

Privacy Policy