email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Costanza Quatriglio • Regista

Intervista - Giornate degli Autori 2012

Terramata: Dopo una vita da analfabeta, Vincenzo Rabito ha inventato una lingua tutta sua e ha lasciato un'autobiografia di oltre mille pagine dattiloscritte, raccolte in quaderni legati con la corda.

mp4 (640x360) [37 MB]

Copia ed incolla il codice nel tuo html per inserire il video, e non dimenticare di citare Cineuropa:

Terramata: Dopo una vita da analfabeta, Vincenzo Rabito, siciliano, ha inventato una lingua tutta sua e ha lasciato un'autobiografia di oltre mille pagine dattiloscritte, raccolte in quaderni legati con la corda. Un corpus che, pubblicato nel 2007, è diventato un caso editoriale. Le due guerre mondiali, l'esperienza coloniale in Africa, la miseria del dopoguerra, fino al boom economico degli anni Sessanta, sono raccontati da Rabito con l'immediatezza delle persone semplici: "Rabito entra nei grandi eventi collettivi con l'inchiostro sgrammaticato della sua macchina da scrivere", dice la regista Costanza Quatriglio, "insieme alla Storia, ci racconta la sua vita con la visione epica che hanno i cantastorie".

Leggi anche

Privacy Policy