email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

INDUSTRIA Regno Unito

Produttori inglesi a LA

di 

Il commissario per il cinema britannico Colin Brown si recherà la prossima settimana a Los Angeles con otto line producer e unit production manager per creare alleanze con executive di major e compagnie indipendenti americane.

L'iniziativa fa parte dell'impegno dello UK Film Council per stimolare gli investimenti interni del comparto produttivo inglese ed è coordinato dal Production Guild of Great Britain.

Tra i partecipanti ci sono Jo Burn (Johnny English [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Mark Cooper (L'altra donna del Re [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Sally Friend (Ritorno a Cold Mountain [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Mark Hubbard (The Warrior [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Cindy Irving (Alexander [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), Angus More Gordon (The Quantum of Solace), Richard Sharkey (Agente 007 - GoldenEye) e Kathy Sykes (Mamma Mia!).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Brown ha commentato: "I nostri line producer e production manager hanno relazioni forti e pluriennali con gli studios e gli executive americani, si occupano di generi cinematografici, budget e complessità di vario genere, riescono a consegnare i film nei tempi e con il budget previsto, e a raggiungere i livelli di qualità produttiva più alti. Molti di essi, poi, già lavorano a grandi film americani. Gli executive inglesi che saranno con noi a LA rappresentano la capacità del Regno Unito di lavorare su un'ampia varietà di film, e affronteranno i temi della realizzazione di pellicole di budget medio e alto, e degli investimenti nel nostro cinema".

Il Direttore generale del Production Guild David Martin ha aggiunto: "I membri del Guild che partecipano all'evento sono della generazione emergente di talenti nella line production, e rappresentano il futuro della produzione cinematografica britannica. Speriamo davvero che le nuove relazioni che nasceranno con gli executive americani possano rafforzare ed arricchire la storia già lunga della nostra produzione di lungometraggi".

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy