email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

KARLOVY VARY 2022 Proxima

Recensione: Art Talent Show

di 

- Il documentario di Adéla Komrzý e Tomáš Bojar racconta una settimana di esami di ammissione all'Accademia delle arti di Praga

Recensione: Art Talent Show

La prima collaborazione tra i registi cechi Adéla Komrzý (Intensive Life Unit [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) e Tomáš Bojar (FC Roma [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
), il documentario Art Talent Show [+leggi anche:
trailer
intervista: Adéla Komrzý e Tomás Bojar
scheda film
]
, è stato girato nell'arco di una settimana durante gli esami di ammissione all'Accademia delle arti di Praga. Realizzato dal punto di vista dell'istituto, ciò che risulta più interessante sono le domande che i professori pongono ai futuri studenti e le loro risposte, piuttosto che il processo in sé. Il film è stato presentato in anteprima mondiale nel concorso Proxima di Karlovy Vary.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il documentario ci mette un po' a decollare perché quello che vediamo nella prima mezz'ora è piuttosto statico e difficile da collegare: i professori dei tre dipartimenti – Pittura, Grafica e Nuovi Media – esaminano le proposte dei candidati mentre li guardiamo da una prospettiva dall’alto. Si divertono con i loro commenti e opinioni, ma per lo spettatore che non ha ancora alcuna conoscenza dei professori come personaggi e che riesce a vedere solo parzialmente i lavori presentati, questa prima parte inizia rapidamente a sembrare ridondante.

Il film prende vita non appena iniziano i colloqui con i candidati, e cominciamo a riconoscere le specificità dei gusti e degli interessi dei professori. Il loro obiettivo principale sembra essere quello di sfidare i giovani aspiranti artisti sulle loro opinioni sull'arte, la vita e la società, e queste conversazioni spesso si rivelano stimolanti. L'arte ha confini etici? Perché fai quello che fai? A chi è destinata l'arte? Cosa significa "svendersi" come artista?

Le risposte dei giovani spesso confermano le aspettative degli spettatori: si parla molto dell'orientamento sessuale e dei pronomi di genere corretti, soprattutto con le due insegnanti più eccentriche, Kateřina Olivová e Darina Alster del dipartimento New Media. In Pittura, Marek Meduna e Petr Dub pongono domande difficili agli studenti che non hanno riflettuto a fondo sullo scopo della loro arte o sulle ragioni dell'approccio che adottano. In Grafica, vorremmo saperne di più sul professor Vladimír Kokolia, pittore, poeta e musicista che sembra un protagonista abbastanza interessante e carismatico da meritarsi un documentario tutto per sé.

Due receptionist che appaiono più volte fungono da metafora ovvia per l'ingresso – sono loro che aprono la porta – ma le risposte impassibili e pittoresche che danno agli studenti aggiungono un po' di necessaria vitalità all'intero processo che a volte risulta faticoso e troppo esteso. A 102 minuti, il documentario risulta fin troppo lungo, ma questo è dovuto all'inizio prolungato piuttosto che a ciò che accade nella seconda parte del film, che è più dinamica.

Parte del fascino del film potrebbe andare perso nella traduzione, gli spettatori internazionali non conoscendo la scena artistica ceca. Le conclusioni che lo spettatore può trarre dal documentario sono abbastanza attuali e mostrano come il processo di selezione rispecchi molto l'epoca in cui viviamo: i candidati più consapevoli tendono a insistere sulle questioni sociali e dei diritti umani. Questo è tutt'altro che inaspettato, ma il modo in cui gli insegnanti li guidano verso queste risposte è probabilmente la parte più intrigante del film.

Dal punto di vista tecnico, l’edificio dell'Accademia si rivela un terreno fertile per la fotografia sobria di Šimon Dvořáček, che, combinata con il montaggio senza fronzoli di Hedvika Hansalová, dà anche un tocco ironico a questo film artistico realizzato su un'istituzione artistica.

Art Talent Show è coprodotto dalla ceca GPO Platform, l’Accademia delle arti di Praga e Czech Television.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy