email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2022 Concorso

Recensione: Stars at Noon

di 

- CANNES 2022: L'ultimo lavoro di Claire Denis non ha molto senso e, in un certo senso, è meglio così

Recensione: Stars at Noon
Margaret Qualley e Joe Alwyn in Stars at Noon

Claire Denis torna al Festival di Cannes con un film che lascia a bocca aperta e non sempre in senso positivo. Il suo Stars at Noon [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, in concorso ufficiale, è un affaire inzuppato di sudore, leggermente trash, dal sapore molto retrò - il romanzo su cui si basa è ambientato nel Nicaragua degli anni '80- ma apparentemente il film si svolge durante la pandemia. E non è finita.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Margaret Qualley (sempre così brava, da Novitiate a Maid) interpreta una donna che afferma di essere una giornalista, ma per lo più si attarda in un hotel, dorme con persone "a pagamento" e non scrive mai. Un fatidico giorno, si mette in contatto con un uomo d'affari (Joe Alwyn) che va in giro con abiti bianchi e puliti, presto si innamorano e scappano. Fa troppo caldo persino per respirare e non c'è nessun posto dove scappare, ma ci provano.

Sono passati secoli da quando abbiamo visto qualcosa del genere, due persone (bianche) perse in un mondo che non conoscono del tutto e che le rifiuta apertamente, senza uno scopo chiaramente dichiarato o almeno senza troppe spiegazioni. Viene subito in mente Un anno vissuto pericolosamente di Peter Weir, ed è facile vedere questa storia funzionare come un’auto di lusso di qualche decennio fa, o uno di quei thriller erotici in cui Adrian Lyne era solito eccellere.

Ma Denis rende le cose molto, molto più strane. Il dialogo a volte è semplicemente esilarante, poiché il simpatico incontro tra i due sembra un'audizione fallita di James Bond. "Hai il tipo di buone maniere che alla fine ti fanno ammazzare", dice il personaggio di Qualley, Trish. Quindi definisce il dormire con lui come "scoparsi una nuvola" a causa della sua carnagione pallida simile alla porcellana e chiede "rum e shampoo". Non avevamo idea di cosa stesse succedendo per la maggior parte del film e tuttavia non riuscivamo a distogliere lo sguardo. È francamente delirante.

O lo sarebbe se Denis non sapesse come filmare i corpi, per fare un esempio: mai in sottrazione, anche se a volte più che di sesso si tratta del glorioso dono dell'aria condizionata. Si concentra sulle tracce lasciate sulla schiena di qualcuno, sui volti luccicanti. I suoi protagonisti forse sono troppo giovani per quell’approccio cinico tipo “c’ero e l'ho fatto", ma hanno una bella chimica.

Forse è questo il punto, dato che tutti mentono. Sulla loro occupazione, su chi sono veramente e su cosa stanno cercando. Trish vorrebbe essere una figura romantica, una bambina selvaggia bloccata in mezzo al tumulto, ma c'è una disperazione e una solitudine che la tradiscono. La vita avventurosa che ha immaginato per se stessa chiaramente non sta funzionando. Diventa dolorosamente chiaro dopo uno strano scambio di battute con un John C. Reilly dall'aspetto assonnato che si presenta con un cameo come potenziale editore di Trish, tenendo una lezione di perfezionamento su come dire a un giornalista che lavorare come freelance per una pubblicazione non significa in realtà che siano impiegati a tempo pieno. Ahia.

Difficilmente sarà un successo, ma è comunque interessante in qualche modo, soprattutto nella sua goffaggine. Queste storie fanno nascere subito dei fan devoti o fanno ridere nei momenti più inopportuni. Le interpretazioni degli attori sono strane, anche se sembrano impegnate (quando si presenta anche Benny Safdie, godendosi la colazione, non è nemmeno più un fatto sorprendente), eppure da questo film triamo un piacere molto colpevole. Anche quando alla fine ci lascia praticamente sul pavimento, confusi e assetati di rum.

Stars at Noon è una produzione francese di Curiosa Film, in coproduzione con ARTE France Cinéma e Ad Vitam. Le vendite internazionali sono di Wild Bunch International.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)


Photogallery 26/05/2022: Cannes 2022 - Stars at Noon

26 immagini disponibili. Scorri verso sinistra o destra per vederle tutte.

Claire Denis, Joe Alwyn, Danny Ramirez, Margaret Qualley
© 2022 Fabrizio de Gennaro for Cineuropa - fadege.it, @fadege.it

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy