email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

TRIESTE 2022 WEMW

First Cut+ annuncia i partecipanti alla sua sessione invernale 2022

di 

- Otto i film che partecipano a questa prima sessione del programma, che si terrà dal 24 al 28 gennaio nell'ambito di When East Meets West a Trieste

First Cut+ annuncia i partecipanti alla sua sessione invernale 2022
Mammalia di Sebastian Mihăilescu

Per il terzo anno consecutivo, First Cut+ mira a rafforzare le strategie di promozione e coinvolgimento del pubblico dei lungometraggi europei. Lanciato in stretta collaborazione con due rinomate piattaforme dell'industria cinematografica, When East Meets West (WEMW) di Trieste e Eastern Promises Industry Days del Karlovy Vary International Film Festival, la prima sessione del programma si svolgerà durante l'imminente WEMW (24-28 gennaio – leggi la news).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Come nelle precedenti edizioni, il portfolio completo di First Cut+ è composto da 16 lungometraggi di finzione attualmente in post-produzione, la maggior parte dei quali proviene da Paesi con una bassa capacità di produzione. Ci sarà un focus speciale sui progetti dell'Europa centrale e orientale. La metà dei titoli sarà presentata al workshop di Trieste, mentre il resto sarà incluso nella sessione che si terrà durante i prossimi Eastern Promises Industry Days.

La metà dei progetti che partecipano a First Cut+ al WEMW di Trieste sono di registi esordienti. Il documentarista italo-belga Mathieu Volpe (Une jeunesse italienne) parteciperà con il suo film drammatico d'esordio, A Love Story;iI direttori della fotografia polacchi Łukasz Suchocki e Maciej Dydynski approfondiscono il loro primo lungometraggio con il road movie Camper, che stanno anche producendo; Anna Kazejak (The Word [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) sta girando il suo terzo lungometraggio, Fucking Bornholm, che è l'altra opera polacca nella selezione; e la sceneggiatrice e regista ucraina Marysia Nikitiuk, nota per il suo film d'esordio, When the Trees Fall [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marysia Nikitiuk
scheda film
]
, presenterà il suo prossimo dramma Lucky Girl (leggi la news).

Ben rappresentata anche la Romania, con due film in selezione: il documentarista Sebastian Mihăilescu (You Are Ceauşescu to Me [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
) porta il suo film di finzione d'esordio, Mammalia (leggi la news), incentrato su un uomo senza pene; mentre lo sceneggiatore e regista Paul Negoescu (The Story of a Summer Lover [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) esplora la mascolinità tossica nel suo prossimo film Men of Deeds (leggi la news).

L'Ungheria presenta anche due film: il secondo lungometraggio di György Mór Kárpáti (Guerilla [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
), Summer to Come, incentrato sul suicidio adolescenziale (leggi la news); e White Plastic Sky, opera prima del duo di registi Tibor Bánóczki e Sarolta Szabó, è una storia distopica che fonde fantascienza e animazione (leggi la news).

I partecipanti prenderanno parte a quattro giorni di consultazioni con professionisti affermati su argomenti come promozione, marketing, stampa, creazione di trailer, lancio nei festival e strategia di vendita. I consulenti di questa sessione saranno lo specialista di marketing Boris Pugnet (di Tiramisù), la specialista di marketing digitale Joanna Solecka (Alphapanda), la specialista di contatti con la stampa Wendy Mitchell, la senior executive di Heretic Ioanna Stais, e il capo di First Cut+ ed ex direttrice del festival Pyramide International Ilaria Gomarasca , che tratterà le vendite internazionali e le strategie dei festival. Inoltre, il montatore rumeno Catalin Cristuțiu darà la sua consulenza su quali brani scegliere per dare a un film il miglior lancio possibile.

I progetti saranno inoltre esaminati in una sessione work-in-progress nell'ambito delle attività WEMW, che sarà aperta a un gruppo selezionato di decisori, tra cui programmatori di festival, agenti di vendita internazionali e acquirenti, tra gli altri.

Ecco l'elenco completo dei progetti selezionati per la sessione First Cut+ inverno 2022:

A Love Story - Mathieu Volpe (Belgio)
Produttore: Arnaud Dufeys (Replica Films)

Camper - Łukasz Suchocki, Maciej Dydyński (Polonia)
Produttori: Łukasz Suchocki, Maciej Dydyński (Splotfilm)

Fucking Bornholm - Anna Kazejak (Polonia)
Produttore: Marta Lewandowska (Friends With Benefits Studio)

Lucky Girl - Marysia Nikitiuk (Ucraina)
Produttori: Yanina Sokolova, Julia Sinkevych (Yanina Sokolova Production)

Mammalia - Sebastian Mihăilescu (Romania/Polonia/Germania)
Produttori: Diana Păroiu, Ada Solomon (microFILM)
Co-Produttori: Ewa Puszczyńska (Extreme Emotions, Polonia), Nina Frese (Pandora Film, Germania)

Men of Deeds - Paul Negoescu (Romania/Bulgaria)
Produttore: Anamaria Antoci (Tangaj Production, Papillon Film, Romania)
Co-Produttori: Poli Angelova (Screening Emotions, Bulgaria), Avanpost Production (Romania)

Summer to Come - György Mór Kárpáti (Ungheria)
Produttore: Viktória Petrányi (Proton Cinema)
Co-production company: Café Film

White Plastic SkyTibor Bánóczki, Sarolta Szabó (Ungheria/Slovacchia)
Produttori: József Fülöp, Orsolya Sipos (SALTO Films), Juraj Krasnohorsky (Artichoke)
Co-Produttore: Viktória Petrányi (Proton Cinema)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy