email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ROMA 2021 Premi

Open Arms - La legge del mare vince la 16ma Festa di Roma

di 

- Il film spagnolo-greco di Marcel Barrena è risultato il più votato dal pubblico. L’Arminuta conquista il Premio BNL, Petite Maman è il miglior film di Alice nella città

Open Arms - La legge del mare vince la 16ma Festa di Roma
Open Arms - La legge del mare di Marcel Barrena

Open Arms - La legge del mare [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Marcel Barrena è risultato il film più amato dagli spettatori della 16ma Festa del cinema di Roma, conclusasi ieri 24 ottobre con un bilancio più che positivo, tra film di qualità, presenza di star, 37.231 biglietti venduti per 326 proiezioni e una percentuale di riempimento sale all’89%, un risultato notevole se si tiene conto che in Italia i cinema sono tornati al 100% di capienza appena tre giorni prima dell’inizio della Festa.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film sulla nascita dell’organizzazione umanitaria fondata da Òscar Camps, coprodotto da Spagna e Grecia, si è aggiudicato il Premio del Pubblico FS assegnato dagli spettatori che hanno votato attraverso l’app ufficiale e il suo sito. “Questa storia parla di un gruppo di uomini che fanno cose buone. E dobbiamo concentrarci sugli uomini buoni, sulle cose buone” ha detto il regista ringraziando il pubblico di Roma in un messaggio. Il film sarà distribuito in Italia da Adler Entertainment.

Il Premio BNL Gruppo BNP Paribas, storico partner della Festa che quest’anno ha scelto di premiare, con un riconoscimento di 10.000 euro, l’arte e la maestria di chi lavora dietro la macchina da presa (sceneggiatori, registi, autori), è stato assegnato a Giuseppe Bonito per L’Arminuta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Giuseppe Bonito
scheda film
]
, film che “tocca con delicatezza i temi dell’affido, dell’inclusione, dell’emancipazione attraverso lo studio, della forza che hanno le persone tra loro opposte, ma che cercano di incontrarsi”.

Il Premio come miglior film di Alice nella città va a Petite Maman [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Céline Sciamma. La giovane giuria, composta da 30 ragazzi provenienti da tutta Italia, ha scelto di attribuire il riconoscimento al “delicato, elegante, profondo e poetico” film della regista francese per la sua “capacità di coinvolgere emotivamente e di trasportare lo spettatore, all'interno di un viaggio immersivo e nostalgico”. Il Premio per la miglior regia, attribuito da tutte le giurie di Alice nella città, va invece a Kenneth Branagh per Belfast [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, “per essere riuscito attraverso lo sguardo di un bambino a raccontare una storia che mette i sentimenti più profondi al servizio di una tecnica esemplare”.

La sezione autonoma e parallela della Festa di Roma dedicata alle nuove generazioni, che quest’anno ha registrato 23.000 presenze, 15.000 biglietti emessi, 6.000 accreditati e ha ricevuto anche la Medaglia del Presidente della Repubblica, ha inoltre assegnato, fra gli altri, il Premio Camera d’Oro Alice-My Movies per la migliore opera prima a Petite nature [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Samuel Theis
scheda film
]
di Samuel Theis, con una menzione speciale a Olga [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elie Grappe
scheda film
]
di Elie Grappe.

I premi della 16ma Festa del cinema di Roma:

Selezione ufficiale

Premio del pubblico FS
Open Arms - La legge del mare [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Marcel Barrena (Spagna/Grecia)

Premio BNL Gruppo BNP Paribas
L’Arminuta [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Giuseppe Bonito
scheda film
]
- Giuseppe Bonito (Italia/Svizzera)

Alice nella città

Premio miglior film
Petite Maman [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Céline Sciamma (Francia)

Premio miglior regia
Belfast [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Kenneth Branagh (Regno Unito)

Premio Camera d’oro Alice-My Movies miglior opera prima
Petite nature [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Samuel Theis
scheda film
]
- Samuel Theis (Francia)
Menzione speciale
Olga [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Elie Grappe
scheda film
]
- Elie Grappe (Svizzera/Francia)

Premio RB Casting miglior giovane interprete italiano
Madalina Jekal - Anima bella (Italia)

Premio Do-Cine Rising Star Award
Sophie Breyer – La Ruche (Belgio/Francia)
Menzione speciale
Aliocha Reinert – Petite nature

Premio Raffaella Fioretta per il cinema italiano
La tana [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Beatrice Baldacci (Italia)

Premio miglior cortometraggio
Big - Daniele Pini (Italia)
Menzione speciale
L’avversario - Federico Russotto (Italia)

Premio miglior regia cortometraggi
Jelena Vujovic - We Will Be the Greatest (Svizzera)

Premio Rai Cinema Channel
Big - Daniele Pini 

Premio Lotus Production
La flûte enchantée - Geordy Couturiau (Francia)

Premio Premiere
Le buone maniere - Valerio Vestoso (Italia)

Premio Pietro Coccia al giovane talento della fotografia
Chiara Piercamilli

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy