email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

VENEZIA 2021 Premi

Il Leone d’Oro di Venezia va a La Scelta di Anne – L'Événement di Audrey Diwan

di 

- VENEZIA 2021: Tra gli altri grandi vincitori europei della serata figurano Paolo Sorrentino, Gran premio della giuria con È stata la mano di Dio, e Penélope Cruz, Coppa Volpi per Madres paralelas

Il Leone d’Oro di Venezia va a La Scelta di Anne – L'Événement di Audrey Diwan
La regista Audrey Diwan ritira il Leone d'Oro per il suo film L'événement (© La Biennale di Venezia)

Si chiude in Sala Grande la 78ma edizione della Mostra del Cinema di Venezia, quest’anno svoltasi dal 1o all’11 settembre. La cerimonia finale, condotta dall’attrice Serena Rossi, ha visto trionfare La Scelta di Anne – L'Événement [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Audrey Diwan, premiata dal presidente di giuria Bong Joon-ho con il prestigiosissimo Leone d’Oro per il miglior film. Hanno accompagno il regista coreano nei doveri di giuria Chloé Zhao, Saverio Costanzo, Alexander Nanau, Virginie Efira, Cynthia Erivo e Sarah Gadon.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nel suo discorso, Diwan ha fatto una lunga lista di ringraziamenti ed in particolare ha lodato Anamaria Vartolomei, definita “non una semplice attrice, ma il film”. La regista ha invitato la protagonista sul palco, accompagnata dai lunghi applausi della sala. Il dramma francese, un adattamento dell’omonimo romanzo di Annie Ernaux, ripercorre l’esperienza con l'aborto dell’autrice, quando questo era ancora illegale in Francia negli anni ‘60.

Gli altri grandi vincitori di questa edizione sono Paolo Sorrentino, premiato con il Leone d’Argento - Gran Premio della giuria con il suo racconto intimo È stata la mano di Dio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paolo Sorrentino
scheda film
]
, e Jane Campion, premiata con il Leone d’Argento per la miglior regia con The Power of the Dog [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
.

Prima di assegnare questi premi, John Arcilla, protagonista del film filippino On the Job. Missing 8, ha ricevuto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile e ha inviato un video-messaggio di ringraziamento, lasciando ritirare il riconoscimento di persona al regista Erik Matti. Penélope Cruz, invece, si è aggiudicata la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile per il suo lavoro in Madres paralelas [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
. Il discorso di ringraziamento, in italiano ed in inglese, ha visto l’attrice spagnola tessere le lodi del suo regista Pedro Almodóvar e le “madres paralelas” della sua vita, ovvero sua madre e la suocera Pilar Bardem, recentemente scomparsa.

Filippo Scotti, visibilmente emozionato, ha ritirato il Premio Marcello Mastroianni. Ha colpito la sua ottima interpretazione di Fabietto, alter-ego di Paolo Sorrentino, in È stata la mano di Dio.

La presidente Jasmila Žbanić e gli altri giurati della sezione Orizzonti Mona Fastvold, Shahram Mokri, Josh Siegel e Nadia Terranova hanno assegnato i premi per il miglior film, migliore interpretazione maschile, miglior interpretazione femminile, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior cortometraggio ed un premio speciale. Il miglior film della sezione Orizzonti è Pilgrims [+leggi anche:
recensione
intervista: Laurynas Bareisa
scheda film
]
di Laurynas Bareiša, il quale ha ringraziato sentitamente il comitato di selezione del festival, il cast, la troupe e il Lithuanian Film Centre.

Nella sezione, si segnala anche la doppia vittoria del dramma A plein temps [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Eric Gravel
scheda film
]
. Eric Gravel è stato premiato come miglior regista, mentre Laura Calamy ha vinto il premio per la miglior interpretazione femminile.

Infine, il Leone del Futuro è andato al film romeno Immaculate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Monica Stan, George Chiper…
scheda film
]
, diretto da Monica Stan and George Chiper-Lillemark (anche vincitore del GdA Director's Award delle Giornate degli Autori - leggi la news). La vittoria, annunciata da Uberto Pasolini, è stata seguita dal discorso di Stan, la quale ha ringraziato la sua troupe, il team delle Giornate degli Autori per aver selezionato il film e Biennale College, dove il progetto è stato concepito anni prima. Il premio consiste in 100,000 dollari, divisi tra registi e produttore.

Qui di seguito la lista completa dei vincitori di questa edizione:

Concorso

Leone d’Oro per il miglior film
La Scelta di Anne – L'Événement [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
 - Audrey Diwan (Francia)

Leone d’Argento – Gran Premio della giuria
È stata la mano di Dio [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paolo Sorrentino
scheda film
]
- Paolo Sorrentino (Italia)

Leone d’Argento – Premio per la miglior regia
The Power of the Dog [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Jane Campion (Regno Unito/Nuova Zelanda/Australia/Canada/Stati Uniti)

Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile
Penélope Cruz - Madres paralelas [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
scheda film
]
 (Spagna)

Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile
John Arcilla - On the Job: The Missing 8 (Filippine)

Premio per la miglior sceneggiatura
Maggie Gyllenhaal - The Lost Daughter [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
(Stati Uniti/Grecia/Regno Unito/Israele)

Premio speciale della giuria
Il buco [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Michelangelo Frammartino
scheda film
]
- Michelangelo Frammartino (Italia/Germania/Francia)

Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente
Filippo Scotti - È stata la mano di Dio (Italia)

Orizzonti

Miglior film
Pilgrims [+leggi anche:
recensione
intervista: Laurynas Bareisa
scheda film
]
- Laurynas Bareisa (Lituania)

Miglior regia
Eric Gravel - A plein temps [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Eric Gravel
scheda film
]
 (Francia)

Premio speciale della giuria
El gran movimiento [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Kiro Russo (Bolivia/Francia/Qatar/Svizzera)

Miglior attrice
Laure Calamy - A plein temps

Miglior attore
Piseth Chhun - White Building [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
(Cambogia/Francia/Cina/Qatar)

Miglior sceneggiatura
Ivan Ostrochovský, Peter Kerekes - 107 Mothers [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Peter Kerekes
scheda film
]
(Slovacchia/Repubblica Ceca/Ucraina)

Miglior cortometraggio
Los huesos - Cristóbal León, Joaquín Cociña (Cile)

Orizzonti Extra

Premio degli Spettatori “Armani Beauty” – Miglior Film
The Blind Man Who Did Not Want to See Titanic [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Teemu Nikki e Jani Pösö
intervista: Teemu Nikki, Jani Pösö e P…
scheda film
]
- Teemu Nikki (Finlandia)

Leone del futuro – Premio Venezia opera prima “Luigi de Laurentiis”
Immaculate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Monica Stan, George Chiper…
scheda film
]
- Monica Stan, George Chiper-Lillemark (Romania)

Venice Virtual Reality

Miglior opera VR
Goliath: Playing with Reality - Barry Gene Murphy, May Abdalla (Regno Unito/Francia)

Miglior esperienza VR
Le bal de Paris - Blanca Li (Francia/Germania/Lussemburgo)

Miglior storia VR
End of Night - David Adler (Danimarca/Francia)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy