email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

POPOLI 2020 Premi

This Rain Will Never Stop miglior lungometraggio al Festival dei Popoli

di 

- Il film dell’ucraina Alina Gorlova ha trionfato nel concorso internazionale del 61° festival del documentario di Firenze. Miglior doc italiano è L’occhio di vetro di Duccio Chiarini

This Rain Will Never Stop miglior lungometraggio al Festival dei Popoli
This Rain Will Never Stop di Alina Gorlova

Sono This Rain Will Never Stop [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
della regista ucraina Alina Gorlova e L’occhio di vetro dell’italiano Duccio Chiarini i vincitori della 61ma edizione del Festival dei Popoli, il festival del documentario di Firenze che quest’anno, causa Covid, si è svolto interamente online (dal 15 al 22 novembre - leggi la news) e per la prima volta sotto la direzione artistica di Alessandro Stellino (leggi l’intervista).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il film di Alina Gorlova, che racconta i viaggi del giovane curdo Andriy tra la natale Siria e l’Ucraina, due paesi ugualmente segnati da guerre sanguinose che spaccano le famiglie, è stato proclamato Miglior lungometraggio del concorso internazionale, con un premio di 8.000 euro. La giuria composta da Joëlle Bertossa (Svizzera), Maria Bonsanti (Italia) e Andrei Ujica (Romania) ha scelto This Rain Will Never Stop poiché “descrive l'aura oscura di questo luogo torturato dalla storia [l’Ucraina], usando forti immagini in bianco e nero che ricordano la grande scuola del cinema sovietico non fiction”.

La giuria composta da Marta Donzelli, Maria Letizia Gatti e Alessandro Raja ha invece proclamato Miglior documentario italiano L’occhio di vetro, in cui il regista Duccio Chiarini ripercorre la storia italiana, a partire dalla Prima guerra mondiale così come è stata vissuta dai suoi nonni e lontani parenti. La giuria lo ha scelto perché è “un film coraggioso che scava una storia famigliare scomoda e sommersa, […] un diario intimo e commovente alla ricerca di una comprensione forse impossibile di una delle pagine più buie della storia d'Italia”. Il film si aggiudica anche il Premio distribuzione in sala “Il Cinemino”, assegnato dalla sala milanese all’opera che meglio incarna impegno, valore sociale e linguisticamente innovativa, perché “partendo da una storia personale, racconta la storia di tutta Italia, della nostra vergogna e di ciò che abbiamo cercato di nascondere”.

Si segnalano inoltre in questo palmarès 2020 il Premio distribuzione on demand CG Digital per il Miglior film europeo, che offre al titolo vincitore l'opportunità di essere distribuito on demand sulla piattaforma cgdigital.it, assegnato al film polacco The Whale from Lorino [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Maciej Cuske, sulla controversa caccia alle balene dal nord-est della Siberia; e il Premio Tënk, assegnato dalla piattaforma SVOD dedicata al cinema documentario indipendente europeo all’opera italo-bulgara Il libro di Giona di Zlatolin Donchev, che esplora la vita di un uomo che vive nella propria auto conducendo un’esistenza fatta di libri, fotografie e sogni.

I premi:

Premio al Miglior Lungometraggio del Concorso Internazionale
This Rain Will Never Stop [+leggi anche:
recensione
scheda film
]
- Alina Gorlova (Ucraina/Lettonia/Germania/Qatar)

Premio per il Miglior Mediometraggio
Pyrale - Roxanne Gaucherand (Francia/Belgio)

Premio per il Miglior Cortometraggio
Bubble - Eleanor Mortimer (Gran Bretagna)

Premio al Miglior Documentario Italiano
L’occhio di vetro - Duccio Chiarini (Italia)
Menzione speciale
Bosco - Alicia Cano Menoni (Italia/Uruguay)

Premio distribuzione in sala “Il Cinemino”
L’occhio di vetro - Duccio Chiarini

Targa Gian Paolo Paoli 
Apiyemiyekî - Ana Vaz (Portogallo/Brasile/Francia/Paesi Bassi)

Premio distribuzione in home video “POPOLI Doc”
L'Île des Perdus - Laura Lamanda (Italia/Francia)

Premio distribuzione on demand CG Digital per il Miglior Film Europeo
The Whale from Lorino [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Maciej Cuske (Polonia)

Premio “Gli Imperdibili” del Concorso Italiano
L'Île des Perdus - Laura Lamanda

Premio Tënk
Il libro di Giona - Zlatolin Donchev (Italia/Bulgaria)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy