email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

NEW HORIZONS 2020

Recensione: Simple Things

di 

- Realtà e finzione si intrecciano nel modesto, ma commovente, secondo film di Grzegorz Zariczny, presentato in anteprima mondiale al recente 20° New Horizons di Breslavia

Recensione: Simple Things
Błażej Kitowski e Magdalena Sztorc in Simple Things

Costruire una casa fuori dai confini della città, crescere un bambino e allevare un cane vicino a una foresta selvaggia e un ruscello, è il sogno proibito di tutti i creativi urbani in cerca di ispirazione e post-hippy. Sarebbe un sogno che si avvera per i trentenni Błażej (Błażej Kitowski) e la sua compagna Magda (Magdalena Sztorc), i protagonisti di Simple Things di Grzegorz Zariczny, proiettato al 20° New Horizons Film Festival di Wroclaw, se la fastidiosa realtà non si mettesse di traverso. Invece di un'estate idilliaca in Polonia, siamo in un fangoso e nuvoloso tardo autunno, probabilmente la stagione più deprimente della Terra. La coppia non può permettersi di assumere un aiuto professionale per la posa del pavimento o l'intonacatura delle pareti, quindi lo fanno da soli, con l'aiuto dello zio di Błażej, che viene a vivere con loro. La sua presenza ricorda anche le ferite emotive che Błażej aveva coperto con strati di cemento emotivo. Stranamente, lavora come cameraman per un workshop di psicologia che costringe le persone ad aprirsi sui loro sentimenti di dolore e perdita – e a piangere – nei modi più atroci. Considerato quanto è cool e rilassato, e anche emotivamente chiuso, il ragazzo non sa davvero cosa farne.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Il tempo passa lentamente – questo fa parte del discutibile fascino dell'autunno e dell'inverno polacco, che sembrano durare per sempre – e la nuova casa si prepara ad accogliere i suoi primi inquilini, mentre il confronto di Błażej con se stesso e la sua famiglia diventa sempre più difficile da rinviare.

Simple Things è uno di quei film che fondono finzione e documentario, e lo fa anche in modo fluido ed elegante. Il primo lungometraggio di Zariczny, Waves [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Grzegorz Zariczny
scheda film
]
, era realizzato in modo simile, ma non è la sperimentazione formale ciò che interessa al regista polacco: per lui si tratta più che altro di usare ogni mezzo possibile per mostrare il vero spirito umano. Kitowski e Sztorc sono registi, ma non attori: lei è una produttrice (anche di questo film), e lui lavora alla cinepresa – e dai titoli di coda, apprendiamo che la sceneggiatura era basata sulla loro storia.

Il lavoro di Zariczyny è sottile e quasi invisibile; sta sullo sfondo come dovrebbe fare ogni solido regista di documentari – uno dei suoi primi doc, The Whistle, vinse il Grand Prix del concorso cortometraggi al Sundance 2013. Zariczny forma un trio creativo forte ed efficace con la direttrice della fotografia Weronika Bilska, il cui marchio di fabbrica è essere vicina agli attori ma senza mai forzare la telecamera su di loro, e il montatore Bartosz Pietras, che taglia le scene in un modo che rafforza la sensazione che le emozioni dei personaggi siano soffocate.

Simple Things è esattamente come suggerisce il titolo: una storia modesta su cose semplici e quotidiane, come vivere insieme, crescere un figlio, costruire una casa e parlare onestamente e apertamente con i parenti. La storia non è nuova né originale, ma in fondo non ha bisogno di esserlo per attirare l'attenzione o risuonare profondamente. Dopotutto, le cose semplici sono le cose che contano davvero.

Simple Things è prodotto dalla polacca Before My Eyes, e New Horizons Association lo distribuisce a livello nazionale. I diritti mondiali sono da assegnare, mentre la promozione internazionale è curata dall'agenzia cinematografica Connect the Dots.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy