email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

EDUCAZIONE AL CINEMA Italia / Europa

The Film Corner discute del futuro della film education

di 

- Cineteca Milano Festival ospiterà la conferenza internazionale del progetto che prevede la realizzazione di una piattaforma online interattiva per l’educazione cinematografica

The Film Corner discute del futuro della film education

Da marzo, le scuole e i cinema in vari paesi in Europa e nel mondo sono rimasti chiusi. I docenti hanno dovuto trovare nuove modalità didattiche non solo in ambito audiovisivo, ma in tutte le discipline. Nel futuro che verrà tutte le forme di promozione cinematografica e audiovisiva dovranno trovare nuove modalità per riconnettersi con un pubblico che, negli ultimi mesi, si è abituato a fruire di contenuti audiovisivi tramite la Rete.

Dal momento che il ritorno alla normalità appare un processo lungo e incerto, l’esplorazione intorno ad alcuni aspetti cruciali legati alla pedagogia dell’audiovisivo è un passaggio prioritario: a cosa somiglierà una “nuova” pedagogia che tenga conto della situazione attuale? La risposta è la “didattica a distanza”? In che modo i festival e le sale sono coinvolti? Cosa viene offerto e cosa potrebbe essere offerto in futuro? E, non in ultimo, come si trasformerà la cooperazione internazionale in un contesto internazionale scosso da incertezza e trasformazioni?

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Si proverà a dare risposta a queste domande tra il 22 ottobre e il 5 novembre, quando il Piccolo Grande Cinema-Cineteca Milano Festival ospiterà la conferenza internazionale di The Film Corner, il progetto internazionale realizzato nell’ambito del programma Europea Creativa e sostenuto in Italia da MIUR e MIBACT, che prevede la realizzazione di una piattaforma online interattiva per l’educazione cinematografica e dal 2017 coinvolge istituzioni da 6 paesi europei.

La conferenza avrà luogo online, in inglese e in panel multipli, e ospiterà più di 20 relatori da 15 paesi, rappresentanti di organismi transnazionali come EFADs-European Film Agencies Directors e alcune delle più importanti organizzazioni internazionali nel campo dell'educazione cinematografica tra cui il Danish Film Institute (Danimarca), Vision Kino (Germania), British Film Institute (Regno Unito), Institut Français (Francia).

È previsto l'intervento di Maria Silvia Gatta, rappresentante della Commissione Europea, che riferirà sul futuro dell'educazione cinematografica nella programmazione europea. Il convegno prevede anche una giornata italiana, che si apre con un intervento istituzionale della Direzione Generale Cinema e Audiovisivi del MIBACT-Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Ecco il programma, che sarà aggiornato sugli account Facebook (qui) e Instagram (qui) del progetto e sulla piattaforma Discord (qui).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy