email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

PRODUZIONE / FINANZIAMENTI Italia

Paolo Sorrentino dirige È stata la mano di Dio per Netflix

di 

- Il film, che sarà girato a Napoli e si preannuncia intimo e personale, è prodotto da The Apartment. Le riprese inizieranno a breve

Paolo Sorrentino dirige È stata la mano di Dio per Netflix
Il regista Paolo Sorrentino (© Claudio Porcarelli)

Paolo Sorrentino torna nella sua Napoli, vent’anni dopo il suo esordio con L’uomo in più [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, per girare È stata la mano di Dio. Il film, che sarà realizzato per Netflix, è prodotto da Lorenzo Mieli per The Apartment, del gruppo Fremantle, e da Paolo Sorrentino, che ne firma anche la sceneggiatura. Le riprese partiranno a breve nella città partenopea.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Il titolo è un chiaro riferimento a Diego Armando Maradona (uno dei miti dichiarati del regista) e alla storica frase pronunciata dal campione argentino in occasione di un clamoroso gol segnato di mano ai Mondiali del 1986, ma ben poco si sa della trama di È stata la mano di Dio, se non che sarà un film molto personale. “Sono emozionato all’idea di tornare a girare a Napoli, vent’anni esatti dopo il mio primo film”, dichiara il regista premio Oscar per La grande bellezza [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Paolo Sorrentino
scheda film
]
. “È stata la mano di Dio è, per la prima volta nella mia carriera, un film intimo e personale, un romanzo di formazione allegro e doloroso. Questo film, per me, significa tornare a casa”.

“Lavorare con Paolo è sempre un immenso piacere”, afferma Lorenzo Mieli, CEO di The Apartment, già al fianco di Sorrentino per The New Pope. “Come succede sempre, quando affrontiamo un nuovo progetto insieme, Paolo mi sorprende per la capacità che ha di sparigliare le carte e di rinnovarsi”.

Sul fronte Netflix, David Kosse, vicepresidente International Original Film della piattaforma di streaming, dichiara: “Sono sempre stato un grande fan di Paolo Sorrentino. È un onore lavorare con uno dei più grandi cineasti d'Europa e portare la sua incredibile storia al mondo". Scott Stuber, Head of Films Netflix, aggiunge: “È stata la mano di Dio è un film personale che riporta Paolo a Napoli, la sua città, ed è una storia scritta splendidamente con il suo stile inconfondibile”. E conclude: “Per costruire una grande casa di produzione, servono grandi filmmaker da ogni parte del mondo, che raccontino storie in tutte le lingue. Non vediamo l'ora di portare la storia di Paolo a un pubblico globale”.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy