email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

CANNES 2020 Semaine de la Critique

Cinque lungometraggi portano il sigillo della Semaine de la Critique

di 

- La sezione parallela di Cannes ha selezionato e sosterrà i film di Chloé Mazlo, Anna Cazenave Cambet, Aleem Khan, Naël Marandin e Just Philippot

Cinque lungometraggi portano il sigillo della Semaine de la Critique
Sous le ciel d'Alice di Chloé Mazlo

La 59ma edizione della Semaine de la Critique non si è potuta tenere fisicamente a Cannes per la crisi sanitaria, ma la sezione cannense non ha rinunciato a mettere in luce i talenti emergenti e ha ideato un programma di accompagnamento Hors Les Murs per i cinque lungometraggi e i dieci corti selezionati dalla squadra guidata dal delegato generale Charles Tesson.

Tra le opere che beneficeranno dell'etichetta "Semaine de la Critique 2020" spiccano due primi lungometraggi di registe francesi: Sous le ciel d'Alice di Chloé Mazlo e De l’or pour les chiens di Anna Cazenave Cambet (prodotto da Charles Gillibert per CG Cinéma).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Altre due opere prime sono in vetrina con After Love del britannico Aleem Khan e l’atteso film fantastico francese La Nuée di Just Philippot.

Un’opera seconda completa la selezione: La Terre des hommes del francese Naël Marandin con interpreti Diane Rouxel, Jalil Lespert, Olivier Gourmet e Finnegan Oldfield.

I film francofoni di questa selezione saranno presentati nell’ambito di una carta bianca Semaine de la Critique al Festival del cinema francofono di Angoulême (dal 28 agosto al 2 settembre).

Da notare che il Premio Gan Foundation per la diffusione è confermato e sarà assegnato in autunno al distributore francese di uno dei cinque film con l'etichetta. Il premio Next Step è stato invece assegnato al progetto Sphynx di Camille Degeye (prodotto da Société Acéphale).

La programmazione non competitiva dei 10 cortometraggi con l’etichetta sarà diffusa sulla piattaforma Festival Scope Pro dal 19 al 25 ottobre prima di essere accessibile al pubblico. La diffusione digitale sarà accompagnata da anteprime alla Cinémathèque française e proiezioni alla Cineteca ceca e a New York (in collaborazione con Kinoscope).

I titoli con il sigillo "Semaine de la Critique 2020":

Lungometraggi

After LoveAleem Khan (Regno Unito)
De l’or pour les chiens (Gold for Dogs) – Anna Cazenave Cambet (Francia)
La Nuée – Just Philippot (Francia)
Sous le ciel d'Alice – Chloé Mazlo (Francia)
La Terre des hommes – Naël Marandin (Francia)

Cortometraggi

August 22, This YearGraham Foy (Canada)
Axşama doğru (Towards Evening)Teymur Hajiyev (Azerbaigian)
DustinNaïla Guiguet (Francia)
Forastera (Foreigner)Lucía Aleñar Iglesias (Spagna)
Good Thanks, You?Molly Manning Walker (Regno Unito)
とてつもなく大きな (Humongous!)Aya Kawazoe (Giappone)
Maalbeek - Ismaël Joffroy Chandoutis (Francia)
Marlon BrandoVincent Tilanus (Paesi Bassi)
Menarca - Lillah Hallah (Brasile)
White Goldfish - Jan et Raf Roosen (Belgio)

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dal francese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy