email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

FILM / RECENSIONI Polonia

Recensione: Bad Boy

di 

- Il nuovo film del campione di incassi polacco Patryk Vega, in cui il calcio incontra il thriller di mafia, esce su Netflix in Polonia appena sei settimane dopo la sua uscita nelle sale

Recensione: Bad Boy
Antoni Królikowski in Bad Boy

Se c'è un regista in Polonia che è immune alla paura del COVID-19 e al divieto di riprese, quello è Patryk Vega, che ha continuato a girare il suo nuovo film a marzo. Ha ignorato i tanti appelli per chiudere il set, incluso quello della Directors Guild of Poland (di cui Vega non fa parte). Al momento fa tre film all'anno, molti dei quali registrano almeno un milione di presenze in Polonia, e sembra inarrestabile. Il suo modus operandi è consolidato: ricerca un'industria o un tema (politica, medicina, polizia, forze speciali, ingiustizia), sceglie le storie più succose e costruisce un film attorno ad esse. Alcuni critici paragonano i suoi lavori ai doner kebab, definendoli fast food cinematografici, sia in termini di ritmo di produzione che di valore nutrizionale. Tuttavia, il pubblico ama palesemente i suoi film, così come gli attori – Vega di solito riunisce un cast impressionante di star polacche che normalmente lavorano in teatro o in film d'autore, come Joanna Kulig (Ida [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pawel Pawlikowski
intervista: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
, Cold War [+leggi anche:
recensione
trailer
Q&A: Pawel Pawlikowski
scheda film
]
), Maja Ostaszewska (Body [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Malgorzata Szumowska
intervista: Malgorzata Szumowska
scheda film
]
), Magdalena Cielecka (United States of Love [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Tomasz Wasilewski
scheda film
]
), Katarzynka Warnke (Mister T. [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Marcin Krzyształowicz
scheda film
]
) e Maciej Stuhr (33 Scenes from Life [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

In Bad Boy [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, che è stato rilasciato su Netflix appena sei settimane dopo l'uscita nei cinema, Stuhr interpreta un bravo poliziotto, Piotr, per il suo malvagio fratello Paweł (Antoni Królikowski), un criminale. Quando erano bambini, Paweł uccise il loro padre violento, che era anche un tifoso di calcio – o, piuttosto, un teppista. Ora Paweł sta seguendo le sue orme, essendo il leader violento degli "hoolies" locali. Vuole fare le cose in grande: progetta di mettere le mani su un'amata squadra di calcio e guadagnare un mucchio di soldi vendendo droga. Piotr avvia un'indagine su suo fratello con l'aiuto di Ola (Katarzyna Zawadzka, la nuova musa di Vega), una poliziotta e avvocatessa sotto copertura, che finge di essere la fidanzata di Piotr. Comincia a infiltrarsi nel mondo del fratello cattivo e, naturalmente, nel frattempo si innamora di lui, anche perché è un amante molto migliore di Piotr.

Nel mondo di Vega, le donne bramano il potere tanto quanto gli uomini, e questo è probabilmente uno dei temi che risuonano così bene con il pubblico femminile e il cast. Bad Boy è una buona vetrina dello stile del regista polacco – ci sono molte scene violente, alcuni inseguimenti in auto, immagini dal drone e dialoghi brillanti e carichi di oscenità. Ciò che sembra essere una nozione di base nei film di Vega (vedi, ad esempio, il dittico di Mafia Women o la trilogia di Pitbull [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
) è il senso universale di profonda sfiducia nei confronti di tutti i tipi di sistemi: medico, politico o giuridico che sia. È una giungla là fuori, e l'unico modo per prosperare, ottenere qualcosa o spesso sopravvivere è usare il linguaggio irragionevole e intransigente del pugno: colpire le persone invece di ragionare, e cospirare invece di discutere o negoziare. La Polonia, con la sua generale sfiducia nei confronti del governo e delle istituzioni pubbliche, è un obiettivo primario per le visioni oscure e – si spera paranoiche – di Vega. I suoi film non forniscono solo intrattenimento, del tipo fast food, ma forse a un livello più profondo esorcizzano anche la paura di vivere nel peggior mondo possibile. E allora perché bisognerebbe preoccuparsi della pandemia che semplicemente va e viene?

Bad Boy è prodotto da Patryk Vega attraverso la struttura polacca Vega Investments. Il distributore polacco è Kino Świat, e il film è disponibile su Netflix in Polonia dal 8 aprile.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy