email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

SAN SEBASTIAN 2012

Trueba, Rebollo, Berger e Castellitto in lizza per la Concha d'oro

di 

- San Sebastian annuncia le 14 produzioni spagnole della 60ma edizione: sei nella Sezione ufficiale (di cui quattro in concorso), tre in Nuovi Registi e cinque in Zabaltegi Specials

Trueba, Rebollo, Berger e Castellitto in lizza per la Concha d'oro

In un anno di vacche magre per il cinema spagnolo nei principali festival cinematografici internazionali (senza film in concorso a Cannes e Venezia, un solo film alla Berlinale), la selezione dell'unica manifestazione spagnola di serie A, il Festival di San Sebastian, acquista un'importanza capitale. E la rappresentanza spagnola di quest'anno che, come sempre, è stata annunciata in anticipo rispetto al resto del programma, include alcuni dei film più attesi dell'anno.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Dal nuovo lavoro di una delle voci più importanti del cinema spagnolo d'autore, Javier Rebollo, El muerto y ser feliz (leggi la news), al ritorno al cinema di Pablo Berger con Blancanieves (leggi la news), nove anni dopo Torremolinos 73, passando per El artista y la modelo (leggi la news), il premio Oscar Fernando Trueba e la coproduzione con l'Italia Venuto al mondo (foto), diretta da Sergio Castellitto e con protagonista Penélope Cruz (leggi la news); in totale, quattro produzioni a partecipazione spagnola, tutte con un profilo molto alto, concorreranno alla Concha d'oro.

Fuori concorso sarà proiettata la produzione spagnola più ambiziosa dell'anno: Lo imposible di Juan Antonio Bayona, girato in inglese e con protagonisti Ewan McGregor e Naomi Watts (leggi la news). La sua uscita mondiale avverrà pochi giorni prima al Festival di Toronto. Sempre nella Sezione ufficiale in concorso sarà presentato ¡Atraco! di Eduard Cortés, che sta vivendo un 2012 molto intenso giacché ha presentato ad aprile The Pelayos [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
al Festival di Malaga (leggi la news).

Altre otto produzioni spagnole saranno presentate al Festival di San Sebastian, tre delle quali nella sezione Nuovi Registi (Animals di Marçal Forés, prodotto da Escándalo Films, la società della scuola di cinema ESCAC; Chaika di Miguel Ángel Jiménez, girato in Siberia e Kazakistan, e il documentario Los increíbles, primo lungometraggio di David Valero) e quattro in Zabaltegi Specials: Baztan di Iñaki Elizalde; Bypass di Aitor Mazo e Patxi Telleria; Operación E di Miguel Courtois; il film collettivo 7 días en la Habana [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, già presentato a Cannes, e il documentario Zuloak (Agujeros) del musicista Fermín Muguruza.

La 60ma edizione del Festival Internazionale del Cinema di San Sebastian si terrà dal 21 al 29 settembre. Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale della manifestazione.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

(Tradotto dallo spagnolo)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy