email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

ISTITUZIONI Spagna

I produttori dal ministro

di 

- La riduzione del fondo per il cinema, gli obblighi tv, gli investimenti e i benefici fiscali tra i temi della riunione

Convocazione d’urgenza, venerdì 24 gennaio, da parte del ministro della Cultura Pilar del Castillo per la Federazione delle Associazioni dei Produttori Audiovisivi (FAPAE), all’indomani della riunione della Federazione sullo stato di crisi dell’industria cinematografica.
All’incontro hanno assistito il direttore dell’Istituto della Cinematografia e delle Arti Audiovisive José María Otero, il presidente della FAPAE Eduardo Campoy e i produttori Andrés Vicente Gómez, Enrique Cerezo, Gerardo Herrero e Fernando Garcillán.
Si è discusso di Fondo di protezione alla Cinematografia che ha subito una riduzione rispetto all’anno scorso, di distribuzione e uscita in sala dei titoli spagnoli e della necessità di sorvegliare le televisioni affinché rispettino l’obbligo per legge di investire il 5 per cento delle loro entrate in produzioni audiovisive europee. E’ stata annunciata, inoltre, la revisione dell’incremento dei benefici fiscali - ora del 5 per cento - per coloro che investono in produzioni cinematografiche.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Privacy Policy