email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Cyron Melville

Shooting Star 2009 – Danimarca

di 

Cyron Melville

Figlio dell'attore Johnny Melville, Cyron Melville (24 anni) lavora per cinema e tv da quando ne aveva 10. Il suo primo ruolo da protagonista è stato nel premiatissimo The Beat Within (1996), e da allora è apparso in una dozzina di film, fra i quali Fighter [+leggi anche:
trailer
intervista: Cyron Melville
scheda film
]
di Natasha Arthy, per il quale è stato nominato come Miglior Attore non Protagonista.

In Danimarca, Melville è divenuto un volto noto dopo aver interpretato il ruolo di Oliver nella serie candidata agli Emmy The Killing. Il suo nuovo film, Daniel, prodotto da Zentropa — nel quale interpreta l'omonimo protagonista — uscirà in Danimarca in estate.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Cineuropa: Con un padre attore, lei è "caduto" in questa professione da bambino. L'ha presa subito sul serio o è stato un processo graduale?
Cyron Melville: Recitare ed essere attore sono cose arrivate gradualmente. Sin da bambino guardavo mio padre e questo ha sicuramente incoraggiato il mio desiderio di fare l'attore. Il mio primo ruolo da protagonista in The Beast Within mi ha invece aiutato a definire cosa significhi essere un attore. Vedere come funzionano le cose sul set e comprendere quanta professionalità sia necessaria mi hanno reso consapevole dell'importanza della serietà e della soddisfazione dell'individuo nel lavoro con gli altri. Queste sono alcune delle ragioni per le quali questo mestiere mi affascina.

Ha già realizzata una dozzina di film. Qual è stato particolarmente importante per la sua carriera?
Non so se ci sia stato un ruolo determinante più di altri, ma ne ho avuti di memorabili. Nel mio primo lungometraggio, The Beast Within, avevo la parte principale ed era tutto così eccitante, era il mio primo film e non avevo esperienza. Nel mio secondo film da protagonista, Daniel [titolo provvisorio], le mie doti di attore sono state sottoposte a grosse sfide: qui sono un giovane e promettente pianista che si innamora di una ragazza e diventa geloso e molto pericoloso.

Il ruolo di Oliver in una serie di enorme successo come The Killing ha segnato senza dubbio un momento determinante per lei.
Interpretare Oliver mi ha dato la possibilità di mostrare che posso ricoprire anche ruoli ambigui. [The Killing] ha avuto molto successo e naturalmente è sempre fantastico partecipare ad un grande hit.

Nel 2008 ha lavorato a Daniel ma anche a Curse of the Seeress. Cosa può raccontarci di Curse? Quali sono i suoi progetti attuali?
Nel film, due bambini cercano di aiutare un ragazzo che però vive da centinaia di anni e ha attraversato la storia della Danimarca. Interpreto Re Valdemar il Grande, che incontrano nel loro viaggio nel tempo. Al momento, ho fatto dei provini per alcuni spettacoli televisivi.

Come ci si sente ad essere stato selezionato per Shooting Stars 2009?
Ne sono orgoglioso, e felice che questo evento esista, perché rende omaggio al mestiere di attore che svolgo con gioia. Professionalmente, mi aspetto quattro intense giornate di lavoro, e spero molti buoni contatti che mi potrebbero portare un giorno ad avere più ruoli, anche internazionali. Sono contento di poter incontrare le altre Shooting Stars e sono sicuro che staremo bene insieme, durante il festival.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.

Leggi anche

Privacy Policy