email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

Percorso guidato alla scrittura di un lungometraggio

Dall'idea alla sceneggiatura: percorso guidato alla scrittura di un lungometraggio

Terminato il corso di sceneggiatura di Cineuropa (o altro corso di sceneggiatura) dovresti già essere in grado di scrivere delle buone scene. Assimilata la teoria di base probabilmente ti sentirai pronto a cimentarti in qualcosa che vada oltre il cortometraggio che ha coronato i tuoi primi sforzi come sceneggiatore e vorrai misurarti con la scrittura di una sceneggiatura completa. Il primo obiettivo di ogni aspirante sceneggiatore è immancabilmente il completamento del proprio “writing sample”, la stesura di una sceneggiatura da far circolare come dimostrazione della propria abilità. Forzatamente, tuttavia, quelle questioni di struttura che rappresentano la sfida cruciale nella stesura di un lungometraggio sono le stesse che per ragioni di spazio, tempo, priorità, sono rimaste al margine del corso di base. In altre parole nonostante la padronanza delle regole della scrittura visuale e di alcuni trucchi del mestiere potresti avere bisogno di un aiuto nella gestione di un materiale narrativo molto ampio. Perché dare ritmo, qualità e significato a 100 pagine di descrizioni e dialoghi è un lavoro che richiede il superamento di molti ostacoli.

Questa prosecuzione ideale del corso di sceneggiatura (se avete svolto il corso proposto da Cineuropa ritroverete lo stesso tutor e lo stesso metodo basato sul dialogo personalizzato via email) mira a semplificare quella sfida, ad aiutarti a tenere in carreggiata la tua idea iniziale, il tuo soggetto, la tua sceneggiatura. Per rafforzarne la struttura e perfezionarne i dettagli.

Come funziona

Il percorso guidato alla scrittura di un lungometraggio si articola in due cicli.

Effettuata l’iscrizione, il primo ciclo inizia con l’invio al tutor della propria Logline, ovvero l’idea alla base del proprio soggetto riassunta in circa 20 parole. La logline è la risposta alla domanda: di cosa parla il mio film?  Nota: è assolutamente normale faticare inizialmente a esprimere con chiarezza questi elementi. Non preoccupatevi, ci lavoreremo sopra insieme; inviate comunque due righe rispondendo come potete alla domanda “di cosa parla il mio film?”.

Esempi di logline: Un teenager ribelle finisce accidentalmente nel passato, dove deve fare in modo che i suoi genitori si incontrino e si innamorino prima di poter tornare indietro nel futuro" (Ritorno al futuro);  Licenziato ingiustamente, un avvocato malato di Aids fa causa al proprio studio legale per smascherare la discriminazione subita e ristabilire il proprio onore. (Philadelphia)

Da questo punto di partenza nascerà un dialogo via email orientato allo sviluppo dell’idea di partenza e teso a guidare l’iscritto nell’elaborazione del soggetto. Passo dopo passo, vi verranno forniti commenti e indicazioni e vi verrà chiesto di scrivere un soggetto di 1-2 pagine, poi una scaletta di 3 pagine, una scaletta di 4-5 pagine, e infine le prime dieci pagine della sceneggiatura. Spetta sempre all’iscritto il compito di alimentare il dialogo col proprio lavoro, svolgendo le varie tappe del percorso nei tempi che preferisce. Ogni email dei partecipanti riceverà risposta entro 7 giorni (nella fase iniziale, quella della logline, le risposte saranno più rapide per non bloccare troppo a lungo il lavoro in questa fase embrionale). Nel secondo ciclo la risposta all’invio delle varie stesure della sceneggiatura avverrà sempre entro 21 giorni mentre la risposta alle eventuali email di discussione del lavoro, che non comportano la lettura dell’intera sceneggiatura, richiederà max 7 giorni.

Il primo ciclo è acquistabile alla cifra di 390 euro e può essere svolto senza sostanziali limiti di tempo (nella remota eventualità di cessazione di questo servizio, vi sarà dato un preavviso via email e avrete altri 6 mesi per completare il proprio ciclo). Questa è a soluzione consigliata e globalmente più economica. Per ricevere i dati bancari ed effettuare l bonifico di 390 euro, potete contattare bernard@cineuropa.org .  In alternativa è possibile accedere al Percorso guidato "abbonandosi" ai corsi, pagando cioè una quota mensile attraverso la piattaforma Steady, e proseguire finché si conferma l'iscrizione mensile). Questa è la soluzione più flessibile.

Il secondo ciclo prevede un primo feedback sull’intera sceneggiatura, scritta dal partecipante basandosi sulla scaletta redatta al termine del primo ciclo, con dei consigli per la seconda stesura; poi feedback sulla seconda stesura della sceneggiatura (sempre con indicazioni per una nuova stesura). Infine un sintetico feedback finale sulla terza stesura. (Si accede al secondo ciclo allo stesso prezzo e con le stesse modalità del primo ciclo).

È possibile svolgere esclusivamente il primo dei due cicli, se si desidera un aiuto nella strutturazione del soggetto mentre ci si sente più sicuri e quindi più autonomi nella scrittura della sceneggiatura vera e propria. Non è invece possibile svolgere il secondo ciclo senza aver svolto il primo (è però possibile usufruire del servizio di analisi sceneggiature di Cineuropa. )

Per ulteriori informazioni sul contenuto e sul funzionamento del Percorso guidato alla scrittura di un lungometraggio, potete scrivere a dedola@cineuropa.org

Per iscriversi a “Dall’idea alla sceneggiatura: percorso guidato alla scrittura di un lungometraggio” contattare bernard@cineuropa.org.

F.A.Q.

E’ possibile svolgere esclusivamente il primo dei due cicli?

Sì. E questa opzione non deve essere percepita come un percorso lasciato a metà. Molti sceneggiatori desiderano semplicemente un aiuto nella strutturazione del soggetto, mentre si sentono più sicuri e quindi più autonomi nella scrittura della sceneggiatura vera e propria.

E’ possibile svolgere il percorso guidato senza aver partecipato al corso di sceneggiatura di Cineuropa?

Sì.

E’ possibile svolgere il secondo ciclo senza aver svolto il primo?

No, è però possibile usufruire del servizio di analisi sceneggiature di Cineuropa.

Questo percorso guidato è una scrittura a 4 mani?

No, il partecipante è l’unico autore. Il tutor è una guida, non interverrà direttamente nella scrittura.

Come viene tutelato il diritto d’autore dell’iscritto?

La tutela del diritto d’autore è delegata al partecipante, che la attuerà nei modi da lui stabiliti. Su richiesta del partecipante Cineuropa può fornire una “dichiarazione di ricezione del materiale” nella quale viene riconosciuta all’autore la paternità dei testi inviati.