email print share on Facebook share on Twitter share on reddit pin on Pinterest

LEAVE NO TRACES

di Jan P. Matuszyński

sinossi

Polonia, 1983. Nonostante la sospensione, nel Paese è ancora in vigore la legge marziale imposta dalle autorità comuniste, volta a reprimere l'opposizione di Solidarnosc. Il 12 maggio Grzegorz Przemyk, figlio della poetessa dell'opposizione Barbara Sadowska, viene arrestato e malmenato da una pattuglia della polizia. Przemyk muore dopo due giorni di agonia. L'unico testimone del fatale pestaggio è un collega di Grzegorz, Jurek Popiel, che decide di battersi per la giustizia e di testimoniare contro la polizia. Inizialmente l'apparato statale, compreso il ministero dell'Interno, minimizza il caso. Tuttavia, quando la gente marcerà per le strade di Varsavia dietro la bara di Przemyk, le autorità decidono di usare qualsiasi strumento contro il testimone e la madre del defunto per screditarli e impedire a Jurek di testimoniare in tribunale.

titolo internazionale: Leave No Traces
titolo originale: Zeby nie bylo sladów
paese: Polonia, Francia, Repubblica Ceca
rivenditore estero: New Europe Film Sales
anno: 2021
genere: fiction
regia: Jan P. Matuszyński
durata: 160'
sceneggiatura: Kaja Krawczyk-Wnuk
cast: Tomasz Ziętek, Sandra Korzeniak, Jacek Braciak, Robert Wieckiewicz, Sebastian Pawlak, Agnieszka Grochowska, Mateusz Górski
fotografia: Kacper Fertacz
montaggio: Przemysław Chruscielewski
scenografia: Pawel Jarzebski
costumi: Małgorzata Zacharska
produttore: Leszek Bodzak, Aneta Cebula-Hickinbotham
coproduttore: Olivier Père
produzione: Aurum Film, Les Contes Modernes, ARTE France Cinéma, Background Films
supporto: Polish Film Institute/Polski Instytut Sztuki Filmowej
distributori: Kino Świat
(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)
series serie

Privacy Policy