L'affido (2017)
Las distancias (2018)
Lemonade (2018)
La enfermedad del domingo (2018)
Transit (2018)
Foxtrot - La danza del destino (2017)
Grain (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

CANNES 2018 Semaine de la Critique

email print share on facebook share on twitter share on google+

Selezione decisamente europea per la Semaine de la Critique di Cannes

di 

- Smoczynska, Szilagyi, Kofmel, Erlingsson, Vidal-Naquet e il duo Abrantes - Schmidt in competizione, Senez e Marlin in proiezione speciale

Selezione decisamente europea per la Semaine de la Critique di Cannes
Diamantino di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt

Sette registi europei parteciperanno alla competizione della 57esima Semaine de la Critique che si svolgerà dal 9 al 17 maggio durante il 71esimo Festival di Cannes. Rivelato oggi tramite una conferenza stampa in diretta dal delegato generale Charles Tesson (disponibile sul sito della Semaine), il programma di quest’anno include sette titoli in competizione (di cui cinque sono debutti) che saranno giudicati da una giuria presieduta da Joachim Trier (leggi la news).

Quattro registe saranno in lizza per il Gran Premio della Semaine: la polacca Agnieszka Smoczynska (premiata al Sundance per The Lure) con il suo secondo lungometraggio Fugue, l’ungherese Zsófia Szilágyi con il suo primo lavoro One Day (leggi l’articolo), la svizzera Anja Kofmel con Chris the Swiss [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
che combina documentario e animazione (e di cui alcune sequenze sono state viste al Work-In-Progress del Festival di Les Arcs) e l’indiana Rohena Gera con Monsieur (Sir) (un primo lungometraggio di finzione che è coprodotto dalla Francia).

Sono anche in corsa l’islandese Benedikt Erlingsson (diventato famoso con Storie di cavalli e di uomini [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Benedikt Erlingsson
festival scope
scheda film
]
) con il suo secondo lungometraggio Woman at War (leggi l’articolo), il francese Camille Vidal-Naquet con il suo primo lungometraggio Sauvage (leggi l’articolo) e Diamantino del duo composto dal portoghese Gabriel Abrantes e dal britannico Daniel Schmidt (un primo lungometraggio totalmente stravagante a giudicare dalle scene viste sempre al Work-In-Progress di Les Arcs).

La selezione di quest’anno conta quattro lungometraggi fuori competizione: Shéhérazade del francese Jean-Bernard Marlin (primo lungometraggio - leggi l’articolo) e Nos batailles (Our Struggles) del belga Guillaume Senez (leggi l’articolo - il secondo ed eccellente lungometraggio del regista apprezzato per Keeper [+leggi anche:
recensione
trailer
making of
intervista: Guillaume Senez ­
scheda film
]
) saranno svelati nell’ambito di proiezioni speciali, mentre Wildlife, che segna il debutto dell’attore americano Paul Dano come regista, aprirà l’evento e la commedia Guy del francese Alex Lutz lo chiuderà.

Concorso

Chris the Swiss [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
 - Anja Kofmel (Svizzera/Croazia/Germania/Finlandia)
Diamantino - Gabriel Abrantes & Daniel Schmidt (Portogallo/Francia/Brasile)
One Day - Zsófia Szilágyi (Ungheria)
Fugue - Agnieszka Smoczyńska (Polonia/Repubblica Ceca/Svezia)
Woman at War - Benedikt Erlingsson (Islanda/Francia/Ucraina)
Sauvage - Camille Vidal-Naquet (Francia)
Sir - Rohena Gera (India/Francia)

Proiezioni speciali

Wildlife - Paul Dano (Stati Uniti) (film di apertura)
Nos Batailles - Guillaume Senez (Belgio/Francia)
Shéhérazade - Jean-Bernard Marlin (Francia)
Guy - Alex Lutz (Francia) (film di chiusura)

Concorso cortometraggi

Amor, Avenidas Novas - Duarte Coimbra (Portogallo)
Hector Malot: The Last Day of the Year - Jacqueline Lentzou (Grecia)
Pauline asservie - Charline Bourgeois-Tacquet (Francia)
La Persistente - Camille Lugan (Francia)
Rapaz - Felipe Gálvez (Cile)
Schächer - Flurin Giger (Svizzera)
The Tiger - Mikko Myllylahti (Finlandia)
Un jour de mariage - Elias Belkeddar (Algeria/Francia)
Normal - Michael Borodin (Russia)

Proiezioni speciali cortometraggi

La Chute - Boris Labbé (Francia)
Third Kind - Yorgos Zois (Grecia/Croazia)
Ultra Pulpe - Bertrand Mandico (Francia)

(Tradotto dal francese da Francesca Miriam Chiara Leonardi)

Basque Cannes
Ex Oriente Film
Jihlava Film Fund
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss