email print share on facebook share on twitter share on google+

SALONICCO DOCUMENTARI 2018 Premi

The Distant Barking of Dogs vince il Golden Alexander a Salonicco

di 

- Il documentario di Simon Lereng Wilmont ha ricevuto il primo premio, mentre Meteors e Baronesa condividono il Premio speciale della giuria al Festival del documentario di Salonicco

The Distant Barking of Dogs vince il Golden Alexander a Salonicco
Il regista Stratis Chatzielenoudas e la produttrice Ioanna Petinaraki ricevono il premio ERT SA per Back to the Top (© Motionteam)

Il lungometraggio documentario del regista danese Simon Lereng Wilmont The Distant Barking of Dogs [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
è il vincitore del Golden Alexander per il Miglior documentario alla 20a edizione del Festival del documentario di Salonicco (TDF), che si è svolta dal 2 all’11 marzo. I premi sono stati consegnati ieri alla cerimonia di chiusura, tenutasi all’Olympion Theatre.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

La giuria internazionale, composta dalla critica cinematografica e giornalista svedese Annika Gustafsson, la programmatrice del Sundance Caroline Libresco, il regista americano David Borenstein, l’agente di vendite-produttore Jan Rofekamp e il regista greco Lefteris Charitos, ha attribuito il premio del valore di €8.000 al documentario danese, che segue un ragazzo che cresce nella zona di guerra del Donbass. Ma il documentario non si è accontentato solo del Golden Alexander, poiché ha anche ricevuto il premio per il Miglior film internazionale dalla giuria FIPRESCI e il premio Human Values del Parlamento ellenico.

Il documentario politico olandese-turco premiato a Locarno Meteors [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gürcan Keltek
scheda film
]
del regista turco Gürcan Keltek e il documentario brasiliano Baronesa dell’esordiente Juliana Antunes condividono il Premio speciale della giuria, dotato di €2.000.

Tra i documentari greci partecipanti al 20° TDF, il doc d’esordio di Stratis Chatzielenoudas Back to the Top [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
ha conquistato il Premio del pubblico e il premio ERT principale, dotato di €3.000. Il Greek Film Centre ha ricompensato Antonis’ Voice [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
del debuttante Christos Kapatos con un premio in soldi di €3.000. Il premio FIPRESCI è andato a Marble Homeland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Menios Karayannis, e il premio della Greek Film Critics Association (PEKK) a Kostis Papagiorgis, The Sweetest Misanthrope [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Eleni Alexandraki.

Nella competizione Virtual Reality Films, organizzata per la prima volta per i documentari, la giuria, composta dalla critica cinematografica-editor Kirsten Kieninger, l’artista visivo-regista George Drivas e il direttore della fotografia greco Argyris Theos, ha premiato l’opera britannica Limbo di Shehani Fernando e il titolo olandese The Last Chair 1&2 di Anke Teunissen e Jessie van Vreden con il premio del Miglior film del Greek Film Centre, dotato di €3.000, ex aequo.

Infine, il Premio del pubblico Peter Wintonick è andato a Of Fathers and Sons [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
di Talal Derki.

La lista completa dei vincitori del 20° Festival del documentario di Salonicco:

Premio miglior documentario – Golden Alexander
The Distant Barking of Dogs [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Simon Lereng Wilmont (Danimarca/Finlandia/Svezia)

Premio speciale della giuria – ex aequo
Meteors [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Gürcan Keltek
scheda film
]
- Gürcan Keltek (Olanda/Turchia)
Baronesa - Juliana Antunes (Brasile)

Competizione Virtual Reality Films

Miglior film – ex aequo
Limbo - Shehani Fernando (Regno Unito)
The Last Chair 1&2 - Anke Teunissen, Jessie van Vreden (Olanda)

Premi FIPRESCI

Miglior film nella Competizione internazionale
The Distant Barking of Dogs - Simon Lereng Wilmont

Miglior film greco
Marble Homeland [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Menios Karayannis (Grecia)

Premio Greek Film Critics Association
Kostis Papagiorgis, The Sweetest Misanthrope [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Eleni Alexandraki  (Grecia)

Premio Human Values
The Distant Barking of Dogs - Simon Lereng Wilmont

Premi ERT SA (Hellenic Broadcasting Corporation)

Miglior documentario
Back to the Top [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Stratis Chatzielenoudas (Grecia)

Premio Greek Film Centre
Antonis’ Voice [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Christos Kapatos (Grecia)

Premi Amnesty International

Premio miglior film
Everything’s Better Than a Hooker - Ovidie (Francia)

Menzione speciale
Muhi – Generally Temporary [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Rina Castelnuovo, Tamir Elterman (Israele/Germania)

Premio WWF
Thank You for the Rain [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Julia Dahr (Regn Unito/Norvegia/Kenya)

Premi Giuria giovane

Premio miglior film
Obscuro Barroco [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Evangelia Kranioti (Francia/Grecia)

Premio speciale giuria giovane
A Tree Remembers [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
- Kostas Follas (Grecia)

Premi del pubblico Fischer

Premio del pubblico Peter Wintonick
Of Fathers and Sons [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
- Talal Derki (Germania/Siria/Libano)

Premio del pubblico per un film sotto i 50’
The Last Honey Hunter - Ben Knight (Nepal)

Premio del pubblico per un film greco sopra i 50’
Back to the Top - Stratis Chatzielenoudas

Premio del pubblico per un film greco sotto i 50’
Painting… - Dimitris Stamatis, Ioanna Neofytou (Grecia)

(Tradotto dall'inglese)

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere altri articoli direttamente nella tua casella di posta.